domenica 6 ottobre 2013

Cipolline in agrodolce all'aceto balsamico e sono tornata





Pensavate fossi scomparsa ma invece no!! Per motivi di lavoro sono stata fuori casa qualche mese, periodo nel quale mi sono potuta dedicare poco alla cucina per diversi motivi, primo fra tutti la quasi totale mancanza di supermercati decenti nelle vicinanze di casa. Ma non pensiamoci più SONO TOR-NA-TA!!
Dopo mesi di mare ritrovarmi di nuovo in campagna è stato bello, certo l'autunno non è la stagione più allegra che ci sia ma di buono c'è che le ricette tipiche di questi mesi pre-invernali sono secondo me buonissime. Do dunque il via al freddo con la ricetta di un contorno semplicissimo e buonissimo: Le cipolline in agrodolce.

Ingredienti per 2 persone: 500g circa di cipolline pelate di quelle bianche piccole e pulite (borettane), 1/2 bicchiere di vino bianco, 3 cucchiai colmi di aceto balsamico, 2 cucchiaini di zucchero di canna, olio evo, sale.
In alternativa si può usare anche l'aceto di mele se le preferite più agro che dolci.


Si mette tutto insieme in pentola a pressione, si chiude e si porta ad ebollizione al momento del fischio si abbassa il fuoco e si lasciano cuocere per 12 minuti circa. Si scarica il vapore si apre la pentola e si fanno un po' caramellare finchè non si sono ritirate alla perfezione. (Chi non ha la pentola a pressione o come me prima ha paura ad usarla, le si possono fare anche in una pentola normale, bisognerà però aumentare i liquidi e calcolare un tempo di cottura di circa 30 minuti)

2 commenti:

  1. Ciao Giulia, bentornata!!!:)) e complimenti per questa ricetta, io adoro le cipolline in agrodolce e le tue sono meravigliose, hanno un aspetto veramente molto invitante:)
    un bacione e buona domenica!!!
    Rosy

    RispondiElimina
  2. Mamma che buone le cipolline in agrodolce! Bentornata!

    RispondiElimina