domenica 26 maggio 2013

Tomino ripieno di quello che vi pare fritto



Era da un po' di tempo che volevo provare a farlo, in realtà volevo metterci dentro il prosciutto cotto ma stasera non ce l'avevo in casa e dopo una giornata di mare e finalmente di sole un po' di fritto leggero leggero ci stava bene.
Comunque il risultato non ha deluso le aspettative. E' molto semplice da fare, l'unica raccomandazione è quella di far la doppia impanatura perché altrimenti si apre ed esce fuori tutto il formaggio.

Ingredienti x 1 persona: 1 tomino, funghi champignon precedentemente saltati con un po' d'olio (potete però metterci dentro quello che vi pare secondo me, tanto fritto è buono tutto), pangrattato, 1 uovo sbattuto, sale alla fine.

Il procedimento è elementare; si apre il tomino, ci si mette dentro di tutto di più, si passa nell'uovo, poi nel pangrattato, poi di nuovo nell'uovo e poi di nuovo nel pangrattato. Si fa una leggera pressione con le mani per fare aderire bene il tutto e lo si frigge nell'olio di semi precedentemente scaldato.

Di contorno consiglio un insalata o robe simili (giusto per far finta di tenersi leggeri). Io ho usato rucola e champignon crudi condita con un filo di salsa di soia.


Enjoy!


sabato 25 maggio 2013

A pranzo in un posto speciale



L'idea era quella di passare un bel sabato di maggio sulla spiaggia, arrostendo al sole e mangiandoci del buon pesce. Visto il tempo, il primo bagno della stagione (semmai ci sarà una stagione estiva) è stato rimandato ma il pranzo no, quello ce lo siamo goduto abbondantemente.
Era tanto che non recensivo locali o simili sul blog, ma questo merita davvero di esser condiviso con tutti voi.
Per farla breve, il posto si chiama "Bagno Sauro" ed è uno stabilimento balneare nella zona di città giardino, a Viareggio. Il ristorante, aperto da pochissimo è gestito da personale giovane e simpatico, ha una bellissima terrazza chiusa affacciata sulla spiaggia e (tempo permettendo) offre anche la possibilità di pranzare fuori.
Purtroppo oggi tirava un vento da pazzi e non è stato possibile mangiare fuori ma il panorama era mozzafiato.
Questo quello che abbiamo mangiato:

Antipasto di spada affumicato con mousse di aceto balsamico




Lasagne di mare
buonissime e delicatissime con pesce e zucchine 
assolutamente da rifare




 Frittino misto super buono e super leggero


Complimenti alla cuoca !!

Vi lascio il link alla loro pagina fb, cosicché possiate rimanere aggiornati sugli eventi che fanno. Consigliatissimo dal gatto briao che si stà ancora leccando i baffi e dalla sua amica un po' scema che ogni tanto si porta dietro.


Amica scema:



Foto presa dalla loro pagina FB
                             

Ristorante Bagno Sauro, Terrazza della Repubblica n. 9, Viareggio, LU. 




mercoledì 22 maggio 2013

Game of thrones: Fingerfish


" Cersei Lannister was breaking her fast when Sansa was ushered into her solar: "You may sit," the queen said graciously. "Are you hungry?" She gestured at the table. There was porridge, honey, milk, boiled eggs and crisp fired fish. -A Clash of Kings


Bene, queste sono le Alici fritte che Cersei si pappa a colazione...io non me la sono sentita e le ho mangiate per cena.
Differentemente dalla ricetta originale che suggerisce di farle col solo pangrattato io le ho impanate anche col sesamo perchè mi prendeva bene così.

Ingredienti x 1 persona: Alici fresche q.b. (io le ho prese da pulire ma le potete trovare anche già pulite, vi risparmierete circa un ora di lavoro), pangrattato (meglio se lo fate da soli), sesamo q.b., olio di semi, sale.

Pulite le alici, per prima cosa via la testa, poi apritele moooolto delicatamente a metà e togliete le interiora, la spina e la pinna dorsale, fate molta attenzione perchè si rompono facilmente; se volete potete lasciargli la codina che servirà per agguantarle meglio quando le mangiate, rigorosamente con le mani :).



Lavatele sotto acqua corrente stando sempre bene attenti a non romperle e poggiatele su della carta tipo scottex per farle un po' asciugare. 
A questo punto si passano nel pangrattato e nel sesamo. Quando l'olio è caldo al punto giusto si friggono per circa 3 minuti a fuoco medio per farle diventare belle croccanti. Farle asciugare un po' nella carta e salarle.



Servirle sopra un letto d'insalata oppure insieme al porridge, le uova sode, il miele ed il latte per colazione come fa Cersei (Se lo fate avete tutta la mia stima).







mercoledì 15 maggio 2013

Fagioli bianchi e Bacon



"Then came lamprey pie, honeyed ham, buttered carrots, white beans and bacon, and roast swan stuffed with mushrooms and oysters" A clash of kings

N.B. Altamente sconsigliato per le cene romantiche...fagioli, bietola e cipolla possono avere effetti imbarazzanti, specialmente se consumati contemporaneamente, because the night is dark and full of beans.
Questa versione è la versione leggermente rimodernizzata, se preferite farvi quella del '300 tutto quello che dovete fare è: eliminare le bietole aggiungere aglio e Poudre Douce della quale troverete la ricetta a questo link.

Ingredienti x 1 persona se non mangiate altro: Una scatola di fagioli (io ho usato quelli spagnoli che sono più grossi ma vanno bene anche i cannellini, basta siano bianchi), una fetta di pancetta spessa circa 5 mm che andrete poi a tagliare a striscioline, un cipollotto bianco, bietole a quantità variabile a seconda di quanto vi piacciono (teoricamente andrebbe usata l'indivia ma vanno benissimo anche le bietole).


Il procedimento è semplicissimo.
In una padella antiaderente mettete a cuocere la pancetta fino a farla diventare bella croccante; a quel punto, avendo cura di conservare il grasso che la carne avrà formato nella padella, mettete la pancetta ad asciugare su della carta.
Tagliate la cipolla a tocchetti abbastanza grandi e mettetela insieme alla bietola ad appassire a fuoco medio nella padella insieme al grasso della pancetta (coprite con un coperchio, serviranno circa 6 o 7 minuti per questa operazione).Salate.

Nel frattempo scolate i fagioli. Quando la cipolla e la bietola sono ben cotte unite i fagioli e la pancetta; fate partire il vostro episodio di Game of Thrones e beveteci una bella birra fresca insieme.



Bruschette di calamari




Tempo di giorno libero e quindi di cibo buonoooo... 
Questa ricetta è semplicissimissima ci vogliono circa 20 minuti a farla, 30 se pulite il pesce da soli come ho fatto io. La fa spesso mia mamma, volendo la si può fare anche con le seppie ed è ottima come antipasto ma volendo anche come piatto unico se la fate per cena.

Ingredienti x 1 persona: 3 calamri (circa250g), concentrato di pomodoro (a piacere, dipende dai vostri gusti, io ne ho usato circa 3 cucchiaini abbondanti), olio evo, uno spicchio d'aglio, sale, peperoncino, due fette di pane TOSCANO NON SALATO.

Pulire i calamari, lavarli e tagliarli a strisce lunghe circa 2 cm, farli cuocere 2 o 3 minuti in olio aglio e peperoncino, aggiungere il concentrato (se volete anche un pochino di rosmarino) e farli andare per 15 minuti.

Abbrustolire il pane in forno o in una teglia grigliata (ma se non l'avete potete anche usare una padella antiaderente precedentemente scaldata).

Togliere l'aglio intero e condire le fette di pane. Taaaaaaac