giovedì 7 febbraio 2013

Sir Lampredotto



Era tanto che lo volevo fare...chi mi segue sa quanto io ami le frattaglie. Questo piatto è tipicamente fiorentino; solitamente non viene preparato a casa ma comprato e mangiato lungo le stradine del centro dai cosìdetti "trippai". In realtà farlo è molto semplice, anche se necessita di moooolto tempo per la cottura. Non mi dilungo molto nella descrizione della tipologia di carne perchè vi passerebbe la voglia di mangiarlo... vi basti sapere che si tratta di manzo e che quando lo comprate lo trovate già bello pulito e già appositamente lessato.


Ingredienti per due persone che mangiano tanto: una confezione di lampredotto precotto, 2 cipolle, 2 carote, coste di sedano (quante ne volete), pomodori (meglio tanti che pochi), qualche fogliolina di alloro, Taaaaanto prezzemolo (sì ok, dovevo pesarlo ma questa ricetta va molto ad occhio quindi le dosi dovete gestirle in base ai vostri gusti), 4 acciughe, 2 cucchiaini di capperi, olio extravergine d'oliva, 1 mollica di pane, un pochino di aceto, salsa piccante (solitamente viene usata quella fatta col peperoncino messo a riposare nell'olio), 2 panini: rigorosamente rosette.



Lavare bene il lampredotto (è già pulito e lessato ma non si sa mai), metterlo in una pentola capiente insieme ad 1 carota, 1 cipolla, la metà dei pomodori e la metà dei sedani; riempire d'acqua e portare a bollore. Quando inizia a bollire far cuocere per 15/20 minuti.




A quel punto buttar via tutta l'acqua e le verdure usate fin'ora, lavare nuovamente il lampredotto e ripetere tutto, ovvero riposizionare il lampre all'interno della pentola insieme alla verdura che non avete usato prima quindi: pomodori, carote, cipolle, sedani, alloro e salare bene. Far cuocere per circa 2 ore e mezzo ma anche 3.


La salsa verde: tritare il prezzemolo insieme alle acciughe i capperi e la mollica di pane (che avete prima bagnato in aceto e strizzato bene). Mettere il trito in una ciotolina e affogare con l'olio extra vergine.
Chiariamo subito che non esiste una ricetta universale per la salsa verde, qualcuno ci mette l'aglio, altri ci mettono l'uovo sodo..insomma ognuno la fa come meglio crede, secondo me per mangiarla con il lampredotto questa è la versione migliore.






Quando il lampre è pronto posizionate la pentola direttamente in tavola. Imbevete i panini aperti nel brodo della carne e riempitili col lampredotto tagliato a quadratini sul momento, cospargete di salsa verde, un pochino di piccante, sale e pepe. BUON APPETITO!!






2 commenti:

  1. Ciao Giulia, piacere di conoscerti con questa ghiottoneria, un perfetto piatto unico, di gran gusto!!! Mi aggiungo ai tuoi lettori, e se vorrai contraccambiare e passare a conoscermi, ti aspetto! Un caro saluto, alla prossima ricetta!!!!

    RispondiElimina
  2. wow... ma qua c'è la tradizione toscana! anche io lo sono e mi sono unita ai tuoi follower per trovare qualche nuovo segreto! Se hai voglia anche io ho un blog http://lunatenera.blogspot.it/

    RispondiElimina