martedì 13 novembre 2012

A feast of ice and fire. The Game of thrones cookbook.





Le probabilità che questo blog diventasse un posto dove, più che condividere esperienze di cucina, condividessi esperienze di peccaminosa ingordigia, sarebbero state molto alte. Per questo avevo bisogno di un serio e concreto input creativo che stimolasse la mia voglia di mettermi in gioco per imparare qualcosa.

Quando stai scrivendo la tesi, cercando un lavoro e frequentando un corso di tedesco per principianti, cosa fai? Decidi di aprire un blog, una volta aperto decidi di dargli una direzione effettivamente utile, ovvero decidi che ti servirà per imparare qualcosa. Nel mio caso stiamo parlando di "cucinare". Una volta appurato che avrai bisogno di tempo (che non hai) da dedicare a questa nuova impresa, decidi di comprarti un libro di ricette per iniziare... e te lo compri in INGLESE. Già, adesso non devi solo scrivere la tesi, seguire il corso, fare colloqui a giro per la città, cucinare e scrivere post sul blog... adesso devi anche tradurti il libro di ricette. Yeah. Sicuramente questo complesso che mi affligge ha un nome.

Il problema è che qui non stiamo parlando di un libro di ricette qualsiasi, no; questo è IL libro di ricette. Chi come me è un appassionato della serie, in italia chiamata: Trono di Spade; sicuramente non sarà rimasto impassibile davanti a cotante tavole imbandite che più di una volta appaiono (o vengono descritte nel libro). Ebbene queste due signorine: Monroe-Cassel e Sariann Lehrer, appassionate di cucina e di genere fantasy, non ci hanno pensato due volte ed hanno personalmente cucinato, assaporato e talvolta rivisitato in chiave moderna, ogni singola pietanza che così bene era stata descritta nel corso della serie.

Si tratta quindi di cibi prettamente medievali (o comunque d'ispirazione medievale), suddivise per regioni tronospadose; nello specifico avremo: I cibi della barriera, quelli del nord, del sud, di approdo del Re, di Dorne ed infine i cibi d'oltremare. Con l'aiuto di questo libro, della mia prossima laurea in inglese e di mani esperte in cucina, conto di preparare una vera e propria cena a tema. Potrebbero volerci mesi prima che io riesca a preparare cose del tipo; "torta medievale con formaggio e cipolle"...inizierò da una ricetta che ha catturato subito la mia attenzione: Il pollo al miele.

1 commento: